De ludo scachorum

Manoscritto del matematico Luca Pacioli

Venerdì 29 novembre 2013, nella Sala dei Comuni del Castello Estense, è stato presentato il facsimile del manoscritto originale De ludo scachorum di Luca Pacioli, matematico ed economista rinascimentale di Sansepolcro.

Scritto intorno all’anno 1500, introvabile per cinque secoli, è stato recentemente riconosciuto presso l’Archivio di Stato di Gorizia.
Il trattato, in lingua volgare, fu composto nel periodo della convivenza e della collaborazione artistica e scientifica con Leonardo da Vinci a Milano, Mantova, Venezia.
Come annuncia Pacioli stesso, si tratta di uno iocondo et alegro tractato, utile come "schifanoia" (per schivar la noia); oggi è anche un esempio di strategie matematiche e logiche dell’epoca. Il manoscritto ha suscitato molto interesse perché contiene "partiti" giocati alla maniera medioevale e altri secondo la nuova tecnica a la rabiosa, introdotta alla fine del quindicesimo secolo.

Per l'occasione la campionessa italiana under 20, Elisa Chiarion, si è esibita in costume medioevale in una simultanea di scacchi.

Il CSE Ferrara è stato fra gli organizzatori dell'evento insieme con la Provincia di Ferrara e l'associazione Aboca, che ha curato la stampa del facsimile.

Galleria fotografica
(foto by giuffrus)